Come preparare il giardino per l’inverno. Arriva il freddo!

By | 7 novembre 2019

come preparare il giardino per l'invernoL’arrivo del freddo richiede particolare cura nel mantenimento del verde. È importante adottare per tempo un accurato “piano d’azione” in modo da preparare il nostro giardino ad affrontare l’inverno al meglio. Aiuteremo così aiuole, piante e fiori ad avere una splendida ripresa in primavera. Ecco quindi alcuni consigli su come preparare il giardino per l’inverno.

Pulizia

Per prima cosa dobbiamo liberarci di rami secchi, fogliame e piante malate. Questa operazione è importantissima per assicurarsi che non ci siano parassiti. Un buon soffiatore ci risparmierà molto tempo, ma attenzione a conservare il materiale organico per un’eventuale pacciamatura.

Altrettanto importante è la pulizia e la manutenzione degli attrezzi. Infezioni batteriche e ruggine sono sempre in agguato!

Potatura

Siepi e cespugli devono essere ridotti al minimo per evitare che marciscano a causa dell’umidità. Possiamo aiutarci con forbici, troncarami, tagliasiepi, decespugliatori o potatori multifunzione. Per proteggere le radici di siepi e aiuole dal freddo è possibile creare un manto di foglie secche, isolandole così dagli agenti atmosferici.

Anche per alcuni tipi di alberi è necessaria una potatura invernale. Tutte le piante che fioriscono da gemme vecchie ad esempio la vite, l’acero, la betulla, il carpino e la lavanda possono essere potate, mentre è sconsigliabile per alberi da frutto, conifere, rose e piante rampicanti.

Taglio del prato

Per mantenere sano il manto erboso durante i periodi freddi è ideale effettuare un ultimo taglio a novembre, assicurandosi di rimanere sopra i 4cm circa. Un prato di questa misura costituisce infatti un impedimento per il muschio e le erbacce. Rimane comunque imperativo eliminare il fogliame, per evitare marcescenze e ingiallimento dell’erba a primavera. Se il prato è visibilmente stressato lo si può aiutare con del concime apposito per l’inverno o stendendo un leggerissimo strato di compost.

Laghetti e piscine

Entrambi hanno bisogno di cure tutto l’anno, ma è d’inverno che il rischio di danni diventa maggiore.

È fondamentale mantenerli liberi dal ghiaccio, sia per possibilità di danni strutturali, sia perché in caso di fauna e flora l’acqua deve essere ossigenata. Assicuriamoci quindi di svuotare completamente le piscine e parzialmente i laghetti, tirando via l’acqua con una pompa sommersa.

Sistemi di irrigazione, rubinetti e tubi flessibili

D’inverno i residui di acqua all’interno di tubi e rubinetti esterni congelano al loro interno e, aumentando di volume, li danneggiano irreparabilmente. Una buona abitudine è quella di interrompere l’alimentazione dell’acqua e farla scorrere fino a che il rubinetto non sarà libero. Anche il tubo flessibile da giardino va riposto controllando che non ci sia acqua rimasta al suo interno.

Concimazione

Fogliame e sfalci sono preziosi per la pacciamatura e la concimazione. Servendosi di un biotrituratore è possibile sminuzzare gli sfalci delle potature per riciclarli insieme agli scarti organici del giardino, come fogliame e piante secche, e ottenere un composto ottimo per la pacciamatura. Se invece quello che vogliamo ottenere è un compost più fine l’ideale è far riposare questo materiale in una compostiera. Questo materiale ci aiuterà a preparare il nostro giardino per l’arrivo dell’inverno e a dare una marcia in più alle nostre piante quando arriverà la primavera.